Per recuperare la password Recupera password
  • Testo più grande
  • Testo più piccolo
  • pdf
  • Imvia
  • stampa

Ddl Nicolais e dichiarazione di conformità

07.12.2007

Tra le varie novità introdotte è di particolare interesse per tutti i professionisti e le imprese che operano nel settore dell’edilizia privata l’introduzione della dichiarazione di conformità che va a sostituire il certificato di agibilità.L’articolo 11 del provvedimento modifica l'articolo 24 del Dpr 380/2001 (Testo Unico dell’edilizia) sostituendo il certificato di agibilità, limitatamente all'esecuzione delle opere di edilizia privata, con una dichiarazione di conformità alla normativa vigente in materia di agibilità degli edifici e degli impianti, rilasciata dal direttore dei lavori.Il certificato di agibilità (articolo 24 del Dpr 380/2001) attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico degli edifici e degli impianti, è rilasciato dal Comune su richiesta del soggetto titolare del permesso a costruire o del soggetto che ha presentato la Dia.Il provvedimento approvato alla Camera aggiunge, dopo il comma 4 dell’aritcolo 24, il seguente comma 4-bis:“Il certificato di agibilità di cui al comma 1, limitatamente all'esecuzione delle opere di edilizia privata, è sostituito dalla dichiarazione di conformità alla normativa vigente in materia di agibilità degli edifici e degli impianti negli stessi installati, rilasciata dal direttore dei lavori sulla base della documentazione prevista dall'articolo 25”.L’articolo 25 del Dpr 380/2001 prevede che alla domanda di rilascio del certificato di agibilità siano allegate: richiesta di accatastamento dell’edificio; dichiarazione di conformità dell’opera rispetto al progetto approvato, nonché in ordine alla avvenuta prosciugatura dei muri e della salubrità degli ambienti; dichiarazione dell’impresa installatrice che attesta la conformità degli impianti.Lo stesso articolo 11 del disegno di legge Nicolais prevede che, al fine di razionalizzare i controlli amministrativi sulle attività di impresa in materia ambientale e della relativa certificazione di qualità, siano individuate le materie e le tipologie di attività nelle quali i suddetti controlli amministrativi si sovrappongono ai controlli periodici svolti dai soggetti certificatori accreditati in conformità a norme tecniche europee e internazionali sulle imprese soggette a certificazione ambientale o di qualità.

Parole chiave

commenti (0)

Per lasciare un commento registrati a InfoImpianti.it. Se sei già un utente effettua il login.

Per recuperare la password Recupera password
infoimpianti.it is a trademark of DBInformation Spa P.IVA 09293820156
Questo sito è un prodotto editoriale aggiornato in modo non periodico, pertanto non è soggetto agli obblighi di registrazione di cui all'art. 5 della L. 47/1948