TIS CLUB

22 settembre 2017

Nuova tariffa non progressiva TD

Dall’inizio del 2017 è stata introdotta una nuova tariffa elettrica (TD) indistinta per clienti domestici, indipendentemente dalla potenza impegnata e dalla condizione di residenza anagrafica



La nuova tariffa è il risultato del secondo step della riforma delle tariffe elettriche per i clienti domestici (iniziata nel 2016 e a regime nel 2018).
La tariffa non è da attivare o sottoscrivere in quanto è già in vigore in automatico.

Gli effetti della tariffa sono già ravvisabili, ad esempio controllando il dettaglio della propria bolletta si vedrà che fino al 2016 le tariffe domestiche (sia monorarie che biorarie) erano divise, relativamente agli oneri di rete, in 4 scaglioni di consumo, dal 2017 invece gli oneri di rete sono stati eliminati, mentre gli scaglioni per gli oneri generali sono diventati 2 (fino a 1800 kWh e oltre i 1800 kWh).
Nel 2018 inizierà il livellamento anche per gli oneri generali, ma permarrà una differenziazione fra residenti e non residenti.
L’Autorità per l’Energia aggiorna trimestralmente le componenti che determinano le tariffe per il mercato di maggior tutela: quota fissa (oneri generali), quota potenza (servizi di rete), quota energia (servizi di vendita) e imposte (accise e IVA). Nel libero mercato i servizi di vendita sono definiti dai singoli fornitori di energia.


www.assoclima.it

Prodotti