Attualità

Raffreddare il supercomputer Davinci-1 che elabora dati sensibili e riservati

Mitsubishi Electric ha curato la climatizzazione del supercomputer Davinci-1 di Leonardo SpA, azienda italiana attiva nei settori della difesa, dell’aerospazio e della sicurezza. Il nome scelto per la nuova struttura, installata a Torre Fiumara di Genova, è quindi un duplice rimando al genio del Rinascimento e alla società che lo ha voluto e realizzato. Simbolo di innovazione tecnologica e sviluppo in Italia e in Europa Davinci-1 è stato inserito tra i primi 100 supercomputer al mondo e sul podio del settore A&D (Aerospazio & Difesa). Davinci-1 può contare su una batteria di oltre 100 unità di supercalcolo, per una potenza di calcolo complessiva superiore a 5PFlops – 5 milioni di miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo – con una rete ad alte prestazioni e un sistema di archiviazione realizzato da DDN, dotato delle più recenti tecnologie hardware e software, per una capacità di memorizzazione dell’ordine dei 20Pbyte (20 milioni di Gigabyte). Grazie alla nuova struttura Leonardo punta ad accelerare sulle tecnologie disruptive che rappresentano il presente e il futuro dell’innovazione: Artificial Intelligence e Autonomous Intelligent System, Big Data Analytics, High Performance Computing, Electrification of Aeronautical Platforms, Materials and Structures e Quantum Technologies.

Per garantire il funzionamento corretto e continuo di un datacenter così grande e potente, è necessario avere un impianto di raffreddamento altamente affidabile ed efficiente. Con questo scopo Mitsubishi Electric ha fornito unità a marchio RC per l’IT Cooling, nel dettaglio 2 gruppi frigo condensati ad acqua FR-FC-G05-Z/SL-T+ 1702 e 12 climatizzatori di precisione W-Next. L’impianto è stato pensato per garantire ridondanza e quindi la massima affidabilità H24, 7 giorni su 7 come richiesto da un’applicazione mission critical di questo tipo. I gruppi frigo sono stati selezionati con free cooling per sfruttare la temperatura esterna quando favorevole e quindi massimizzare l’efficienza energetica dell’impianto e il PUE del data center. In modalità free-cooling il liquido viene infatti raffreddato dall’aria esterna, riducendo così il lavoro dei compressori fino ad annullarlo completamente; nella versione super silenziata con temperatura positiva di free-cooling 100%, installati a davinci-1, questo avviene già a temperature ambiente positive. I gruppi frigo sono collegati a condizionatori di precisione refrigerati ad acqua in grado di offrire raffreddamento costante agli ambienti tecnologici garantendo al contempo l’affidabilità e la funzionalità di un partner professionale e competente come Mitsubishi Electric.

climatizzazione.mitsubishielectric.it

production mode