Trenta candeline per Qundis

Qundis, produttore di misuratori e ripartitori di calore, contatori di calore e d’acqua e smart meter gateway per la gestione di dati dei consumi energetici, festeggia il suo trentesimo anniversario.

Qundis fa parte del gruppo Noventic ed è fornitore di dispositivi di misurazione dell’acqua e del calore in base al consumo. I prodotti e le tecnologie sono presenti in quasi 8 milioni di appartamenti in oltre 30 paesi. L’azienda conta circa 300 dipendenti nella sua sede principale di Erfurt in Germania ed ulteriori filiali a Mannheim, Parigi, Maribor, Istanbul, Mosca e anche Milano, la cui sede questo mese festeggia 5 anni di attività sul territorio italiano. Traguardi importanti raggiunti grazie a studi di innovazione e digitalizzazione. Nel corso di questi anni Qundis ha sviluppato e richiesto un totale di oltre 50 brevetti per i suoi sistemi di misurazione, con investimenti importanti sui servizi cloud per puntare ad un aumento dell’efficienza e a nuovi modelli di business.

“In questi 30 anni la tecnologia ha rivoluzionato completamente l’intero settore: oggi non esistono più i ripartitori ad evaporazione, ma disponiamo di ripartitori radio che inviano direttamente i dati relativi ai server e raggiungono utenti finali che dispongono di app per verificare i propri consumi nel corso dell’anno – ha commentato Matteo Birindelli, Country Manager di Qundis in Italia – Solo qualche anno fa sarebbe stato impensabile poter ottenere le proprie letture via radio, consultarle online, non dover fissare appuntamenti con chi doveva leggerle, disporre di dati crittografati o ricevere dati di consumo costanti per cambiare le nostre (cattive) abitudini. Oggi, nell’era dell’industria 4.0, tutto questo è possibile e noi di Qundis vogliamo continuare a implementare le più recenti tecnologie e portarle nelle case di quante più persone possibili.”

Nel corso di questi 30 anni, Qundis non ha mai smesso di informare e sensibilizzare, per creare confidenza nei confronti delle nuove tecnologie e far comprendere in concreto i vantaggi che possono offrire.

“Il messaggio che vogliamo lanciare mentre festeggiamo questo importante anniversario è che è sempre più importante fare informazione – ha continuato Birindelli – perché ciò rende tutti un po’ più responsabili e anche più “green”. Installare i sistemi di contabilizzazione ci porta a misurare i nostri consumi e avere un’indicazione esatta della nostra spesa e questo, di conseguenza, ci rende più accorti rispetto al risparmio energetico. il comportamento individuale del consumo rappresenta un fattore essenziale nell’ambito del risparmio dell’energia. Se tutti iniziassimo ad agire in questo modo, nel lungo periodo potremmo riscontrarne benefici anche in termini ambientali.”

I temi della sostenibilità e della protezione dell’ambiente sono parte integrante della filosofia aziendale: le soluzioni di sistema Qundis contribuiscono a ridurre i costi di energia e riscaldamento fino al 30%. In questo modo si evitano ogni anno circa 5 milioni di tonnellate di CO2, quantità che equivale all’incirca alle emissioni di una città di 500mila abitanti.

qundis.it

production mode