Eco e Superbonus

Pompa di calore ibrida: cos’è il sistema ibrido con pompa di calore

Che cos’è la pompa di calore ibrida, come funziona il sistema ibrido con pompa di calore e quali sono i vantaggi? Scopri di più su Infoimpianti.

In questo articolo trattiamo il tema specifico del sistema ibrido con pompa di calore (anche conosciuto come pompa di calore ibrida), ovvero l’applicazione della pompa di calore in abbinamento a un altro generatore di calore come la caldaia a condensazione.

In un sistema ibrido, l’insieme pompa di calore/caldaia a condensazione viene definito sistema ibrido in quanto vengono utilizzate due diverse fonti di energia: la caldaia a condensazione produce calore tramite la combustione di gas combustibile, mentre la pompa di calore recupera il calore dall’aria atmosferico utilizzando energia elettrica per svolgere questa funzione. Il sistema ibrido con pompa di calore (o pompa di calore ibrida) permette di sfruttare al meglio i vantaggi di entrambe le tecnologie: la pompa di calore e la caldaia a condensazione sono integrate controllate da un sistema di regolazione intelligente, che regola il funzionamento dei due generatori in base alle condizioni climatiche esterne. Generalmente la pompa di calore dà il meglio di sé in climi temperati, mentre per climi molto freddi è utile l’intervento della caldaia a condensazione. Nel sistema ibrido (o pompa di calore ibrida), il dispositivo di regolazione è in grado di attivare solo la pompa di calore, solo la caldaia a condensazione, o entrambi i due generatori contemporaneamente, sulla base delle condizioni climatiche e della funzione richiesta. È importante dunque l’impostazione della logica di controllo del sistema: per esempio, fino a una certa temperatura esterna può essere conveniente fa funzionare solo la pompa di calore, se però la temperatura esterna si abbassa può intervenire anche la caldaia a potenza ridotta e se si abbassa ulteriormente, la caldaia interviene a piena potenza e l’apporto della pompa di calore diventa residuale. L’obiettivo è quello di far lavorare il sistema ibrido con pompa di calore costantemente nelle condizioni di maggiore efficienza.

I vantaggi del sistema ibrido con pompa di calore

Oltre al risparmio energetico ottenuto dall’ambivalenza funzionale della pompa di calore ibrida, un altro vantaggio non trascurabile è rappresentato dalla disponibilità di due diversi generatori: qualora uno dei due dovesse avare un’anomalia di funzionamento, c’è sempre a disposizione un secondo su cui contare fino all’intervento degli addetti dell’assistenza tecnica. Per comprendere al meglio il funzionamento di un sistema ibrido con pompa di calore è interessante il parallelo con le automobili ibride: esse sono azionate da un motore endotermico unitamente ad un motore elettrico e anche in questo caso la logica di funzionamento fa intervenire l’uno o l’altro o insieme se sono richieste prestazioni particolarmente impegnative. È utile sapere che i sistemi
ibridi con pompa di calore (pompa di calore ibrida) possono usufruire degli incentivi quali conto termico, ecobonus 50% e 65% e anche del superbonus 110%. Nel caso del Superbonus i sistemi ibridi con pompa di calore possono contribuire attivamente al salto delle due classi energetiche.

articoli correlati:

L’evoluzione della pompa di calore interna per la produzione di acqua calda sanitaria

production mode