Attualità

Bongioanni diventa marchio storico di interesse Nazionale

“L’iscrizione del marchio Bongioanni nel registro speciale dei «Marchi storici di interesse nazionale» del Ministero dello Sviluppo Economico è un segnale importante. E’ innegabile l’importanza che ha avuto il marchio Bongioanni nella storia industriale non solo della provincia di Cuneo, ma italiana in generale ed in particolare nel settore del riscaldamento.”Lo dichiara Flavio Borgna, AD della Duedi srl (che detiene il marchio Bongioanni), nell’annunciare l’iscrizione Bongioanni nel registro speciale dei «Marchi storici di interesse nazionale».

Lo strumento, istituito dal Ministero dello Sviluppo Economico, per tutelare l’eccellenza storica dei marchi legati al territorio e alle proprie origini, e rilasciato ad aziende che possono vantare una storia di oltre 50 anni, nasce per valorizzare il Made in Italy, perfettamente rappresentato da Bongioanni, da sempre “La caldaia Italiana”. La S.A. Officine Manfredi – Bongioanni nacque, infatti, nel 1907 dalla fusione delle Officine Manfredi di Pianfei nei pressi di Mondovì, con le Fonderie Bongioanni di Fossano, dove venne stabilita la sede sociale. La produzione, inizialmente specializzata in articoli di fonderia in ghisa e in macchine per la lavorazione del legno, venne poi estesa alle macchine per l’industria dei laterizi e alla fabbricazione di caldaie, radiatori, stufe e attrezzature per il riscaldamento. La società, passata indenne attraverso le due guerre mondiali, fece in seguito capo alla sola famiglia Bongioanni, che la gestì fino agli anni 2000, potenziandola e acquisendo diverse aziende dei vari settori già citati, ed estendendo la presenza del gruppo industriale in tutto il mondo.

La SARB (Società Anonima Radiatori Bongioanni), diventa leader delle caldaie in ghisa di potenza per riscaldamento centralizzato, sfruttando la sinergia con la fonderia del gruppo, trasformandosi successivamente in Bongioanni Caldaie e introducendo caldaie anche per riscaldamento domestico individuale. A metà degli anni ’90 Bongioanni fa un salto di qualità, facendosi conoscere anche al grande pubblico, attraverso alcune importanti sponsorizzazioni sportive (dal Torino Calcio, Al Basket Milano, Al Cuneo Volley, al ciclismo professionistico) diventando uno dei marchi di riferimento del settore riscaldamento. Negli anni ‘90 la Bongioanni caldaie diventa proprietaria del marchio Pensotti, altra storica azienda del settore, e nel 2000 viene acquisita dal gruppo Vaillant, tornando poi, alcuni anni dopo, ad avere una proprietà Cuneese. Una nuova svolta di sviluppo è data dall’avvento delle caldaie a condensazione che acquisiscono rapidamente quote di mercato e di fatturato.

Il 2011 è stato l’anno dell’inaugurazione dell’attuale sede operativa Bongioanni. Immerso in una splendida cornice ai piedi delle Alpi Cuneesi, il nuovo stabilimento di Borgo S. Dalmazzo può contare su una aumentata capacità produttiva per l’assemblaggio delle caldaie e dei sistemi solari. Nel 2019 la Duedi srl acquisisce un nuovo e moderno stabilimento a Legnago (Verona) specializzato nell’assemblaggio di caldaie murali domestiche, rafforzando ulteriormente la competitività in questo settore. Attraverso questo riconoscimento, il brand Bongioanni potrà utilizzare il logo «Marchio storico di interesse nazionale», istituito con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico il 10 gennaio 2020, per finalità commerciali e promozionali.

L’azienda è oggi leader per ricerca e innovazione nel settore del riscaldamento e della climatizzazione. Bongioanni si impegna a promuovere una cultura d’impresa sensibile ai temi della sostenibilità ecologica, anche grazie all’introduzione di sistemi basati su energie rinnovabili e finalizzati al risparmio nei consumi e alla riduzione delle emissioni inquinanti.

labongio.it

production mode