Scaldacqua a pompa di calore interna

Newsun presenta HPTSM, il nuovo modello di scaldacqua a pompa di calore in classe energetica A+. Disponibile nelle versioni da 80 e 100 litri, ha una potenza termica di 1 kW con un assorbimento elettrico di 315 W e consente risparmi energetici fino al 70%.

Il mercato degli scaldacqua in pompa di calore è sempre più orientato sull’efficienza e sul risparmio energetico grazie al solare termico e alle fonti rinnovabili. La ricerca e lo sviluppo di nuove soluzioni creano vantaggi decisivi per la produzione di acqua calda sanitaria.

Il modello di scaldacqua a pompa di calore HPTSM Newsun, in classe energetica A+, determinata secondo la direttiva Ecodesign 2009/125/CE, consente risparmi energetici fino al 70%.

Questo scaldacqua è in grado di sfruttare il calore presente in natura nell’aria esterna o interna per trasferirlo all’acqua calda sanitaria con una temperatura variabile dai 50°C ai 65°C.

Nelle sue versioni commerciali da 80 e 100 litri, è composto da un serbatoio con isolamento termico e anodo di magnesio, che integra una piccola pompa di calore per il riscaldamento tramite compressore rotativo silenzioso, utilizzante refrigerante R134a.

La potenza termica è di 1 kW con un assorbimento elettrico di 315 W (240/1/50). A una temperatura di accumulo di 55°C il COP è pari a 2,61 (EN16147), e quindi rientrante nei requisiti legislativi per l’accesso agli incentivi nazionali (incentivo Conto Termico 2.0, sino a 400 €).

L’apparecchio è in grado di recuperare il calore gratuito e rinnovabile direttamente dall’aria interna dell’ambiente dove è installato. La collocazione ideale è in bagno o in lavanderia.

Installando in casa uno scaldacqua a pompa di calore si ha inoltre un ulteriore vantaggio; oltre a produrre ACS in modo efficiente, si beneficia di un effetto di deumidificazione.

Con il prodotto HPTSM, Newsun si caratterizza ulteriormente per il suo impegno nell’ambito dell’ecosostenibilità e dell’efficienza energetica, che non da ultimo permette di risparmiare in bolletta diminuendo la quantità di energia elettrica consumata.

production mode